Catering Matrimonio a Roma: Come scegliere il Catering perfetto!

Catering matrimonio Roma

Consigli e idee su quale Catering per matrimoni a Roma scegliere, per far si che il giorno più bello della vostra vita sia anche indimenticabile.

Quale giorno più bello da organizzare se non quello del proprio matrimonio.

Dalla scelta della data al lancio del bouquet, tutto deve essere perfettamente pianificato in ogni singolo dettaglio.

Ma oltre al meraviglioso abito della sposa e l’allestimento del luogo della cerimonia, in particolare c’è una precisa fase che ogni ospite ricorderà sempre: il banchetto ovvero il Catering.

Quando parliamo di ricevimento di nozze, la nostra mente ci riporta subito a spropositate ed interminabili scorpacciate.

Nonostante l’enorme rilevanza di questo momento conviviale, da qualche tempo le cose sono cambiate: ultimamente, gli sposi hanno un’ampissima varietà di scelta.

Ad esempio, vi è la possibilità di scegliere un menù più semplice e snello con meno portate oppure optarne per uno tradizionale, ma leggermente rivisitato.

In questo articolo vogliamo darvi qualche piccolo consiglio da seguire per cercare di organizzare al meglio il vostro banchetto nuziale.

Partiremo dal tipo di banchetto, arriveremo alla scelta del catering a Roma per concludere con qualche suggerimento più generico.

Prezzo catering a Roma: Tipologie di catering

Il Prezzo di un servizio di catering cambia in base alla tipologia di catering che si sceglie.
C’è chi preferisce stare seduto e godersi le portate con calma e relax, chi invece ama stare in mezzo alle persone “diverse” chiacchierando del più e del meno.
Generalmente la maggior parte degli sposi predilige un servizio al tavolo, ma da qualche anno anche il buffet sta prendendo piede per il post-cerimonia.

Servizio di Catering al tavolo

Servizio di Catering al Tavolo
Servizio di Catering al Tavolo

Nulla di più classico del Catering per matrimonio. Arrivati nella location, gli ospiti prenderanno posto seguendo le indicazioni del tableau. Una volta accomodati, i camerieri cominceranno a servire tutte le portate previste dal menu, persona per persona.

Questa opzione non solo è quella più tradizionale, ma darà modo di godersi cibo e ricorrenza a chiunque lo desideri. La comodità del proprio posto, lo scambio di piacevoli chiacchiere con i propri cari senza bisogno di interruzioni per alzarsi e prendere il cibo.

Particolare attenzione va data anche alle persone più anziane: il servizio al tavolo potrebbe aiutare notevolmente!

Servizio di Catering a Buffet

Servizio di Catering a Buffet
Servizio di Catering a Buffet

Questa scelta è per chi desidera dare maggiore libertà ai propri ospiti senza vincoli di seduta. Ogni portata e le bevande saranno posizionate su svariati tavoli e messe a disposizione di tutti favorendo così l’interazione. Naturalmente saranno presenti dei camerieri che offriranno un servizio dedicato ed estremamente professionale. Gli invitati potranno servirsi quando preferiscono e scegliere cosa è più di loro gradimento senza limiti.

Ad esempio potrebbe essere creata una postazione per una degustazione di formaggi, vini o moltissimo altro ancora.

Una scelta azzeccata che necessita però di spazi appropriati: meglio evitare se la location è molto piccola o estremamente articolata.In più bisognerà sempre considerare di organizzare le postazioni in base al numero di ospiti per evitare il (classico) rischio di “assalto al buffet”.

Il catering prescelto dovrà essere in grado di dosare al meglio le portate, garantendo così una perfetta riuscita del banchetto nuziale.

Servizio di Catering: Rinfresco

Servizio di Catering a Rinfresco
Servizio di Catering a Rinfresco

Questa scelta potrebbe essere valutata in diversi casi: prima del banchetto oppure sostituirlo del tutto.Una volta finita la cerimonia, in particolare se svolta la mattina o il pomeriggio, gli ospiti si dirigono (affamati) verso la location.

Quest’ultima potrebbe essere lontana oppure non tutti gli ospiti hanno partecipato alla cerimonia e raggiungeranno gli sposi per i festeggiamenti. Perciò perché non organizzare un rinfresco pre-banchetto come piccolo benvenuto? Nell’attesa così gli ospiti potranno degustare piccole portate prima del ricevimento vero e proprio. Magari una degustazione dedicata oppure un aperitivo a base di finger food ad esempio.

Il rinfresco potrebbe addirittura sostituire del tutto il banchetto. Per gli sposi che non amano fare le cose in grande, questa potrebbe essere la scelta ideale in quanto dà la possibilità di estendere il ricevimento a più persone senza costi esagerati. Organizzando ad esempio un rinfresco ben rinforzato, all’aperto e accompagnato da musica dal vivo potrebbe rivelarsi un’opzione elegante ed estremamente raffinata.

La scelta del ricevimento non è cosa semplice: sappiamo bene quanto è importante per gli sposi che tutto sia perfetto e che ogni ospite rimanga soddisfatto.
Perciò, qualunque tipologia venga scelta, è fondamentale tenere in considerazione elementi come la location, lo stile e lo staff che hanno caratterizzato tutto il matrimonio.

Ma come scegliere il catering perfetto per il vostro matrimonio?

In molti si pongono questa domanda poiché il desiderio dei novelli sposi è che tutto sia ricordato con un sorriso.

L’organizzazione di un buon catering non significa esclusivamente servire del cibo discreto, ma coinvolge anche (e soprattutto) il servizio.

Vuol dire pensare ad ogni singolo dettaglio, dal testimone vegetariano alla bambina che mangia solo pasta al pomodoro.

La scelta del catering è cruciale poiché solo un servizio dedicato e professionale potrà realmente fare la differenza per il proprio ricevimento di nozze.

Sappiamo bene quanto il cibo sia divenuto importante oggi in quanto le persone tendono a mostrare grande attenzione a cosa mangiano.

L’elevato numero di alimenti accessibili e l’educazione alimentare ha raggiunto negli ultimi tempi livelli impensati!

Naturalmente non è possibile prevedere un menu ad hoc per ogni invitato, ma basterà prevedere un menu alternativo, dedicato ai più esigenti.

Scegliere il catering giusto vuol dire analizzare anche tutti questi punti.

C’è chi cerca online e chi chiede agli amici o parenti, ma ricordate che questo non vuol dire che potrebbe essere la scelta ideale per voi.

Vi consigliamo perciò di accogliere i consigli delle persone care e leggere recensioni varie ma di non farvi influenzare solo dalle informazioni raccolte.

Chiedere ad un’amica un parere su un ristorante o fare fede ad una recensione online non è garanzia del risultato ottimale del vostro ricevimento.

Vi forniamo qualche consiglio di cui tener conto per scegliere con cura ed attenzione il catering che più si adatta alla vostra idea di banchetto nuziale.

Quanti catering per matrimoni servono durante l’anno?

Sembrerà una domanda un po’ strana da porre ma vi assicuriamo che è un elemento di cui tener assolutamente conto. In questo modo saprete il grado di preparazione del catering, le modalità di pagamento, le varie clausole per annullamento, etc … Una situazione simile ad un colloquio di lavoro che vi fornirà una panoramica generale chiara sul catering che state assumendo.

Chiedete informazioni su menu e decorazioni

Per quanto riguarda il menu, non stiamo facendo riferimento solo a quello che verrà servito durante il banchetto. Ci riferiamo anche a quello di degustazioni, aperitivo, post ricevimento, etc … qualora fossero previsti. A volte addirittura viene regalato agli sposi, ai loro genitori o ai testimoni una degustazione ad hoc. Comunque sia, dovrete cercare di capire se vi è la possibilità di fare un bis (nel caso di servizio al tavolo) oppure se è possibile prevedere menu differenziati.

Per chi scegliesse poi di affidare allo stesso catering la realizzazione della torta, chiedete bene informazioni a riguardo! Non parliamo esclusivamente dei prezzi (in quanto spesso viene regalata), ma anche dei prodotti che generalmente utilizzano, la composizione, etc… Chiedete magari di visionare il catalogo di torte realizzate o realizzabili per il vostro matrimonio.

Per quanto riguarda invece le decorazioni, rientrano dettagli come il rivestimento delle sedie, i centritavola, le tovaglie e moltissimo altro ancora. Qualora se ne occupasse il catering scelto, fate svariate prove di colore e disposizione degli elementi. Tutto deve essere perfetto e combaciare con lo stile prescelto.

Prima di confermare ad occhi chiusi, provatelo!

Non vi è verità più vera se non quella provata sulla propria pelle. Anche se vi sono stati consigliati i “migliori” catering del mondo, la miglior cosa da fare è quella di testare la qualità del servizio. Avrete modo di provare non solo il cibo, ma anche di valutare lo staff che poi presterà servizio durante il vostro matrimonio. Molti ristoranti offrono la possibilità agli sposi di fare un banchetto di prova, ma questo accade solo dopo aver confermato il servizio. Meglio prevenire allora che curare in corso d’opera!

Cucinare per due persone è completamente differente che farlo per 300 invitati: l’obiettivo è capire se vale la pena la scelta che state per fare.
Se ancora non siete sicuri, portate con voi anche le persone di cui vi fidate di più in modo tale da farlo provare a più persone. E’ meglio avere più pareri piuttosto che limitarsi a due, ricordandovi che ciò che per voi è sublime, per altri palati non è così.

Fate inoltre una prova ulteriore verificando la disponibilità del catering in ambito intolleranze o alimentazioni particolari. Riuscirete così ad avere un quadro completo sul servizio che andrete a selezionare.

Qualora il catering fosse disposto a farlo, fatevi invitare durante i preparativi di un altro ricevimento. Avrete modo di verificare come si muove durante la fase di allestimento, assaggiare qualcosa dalla cucina, come lavora lo staff, etc … Naturalmente non tutti i catering offrono questa possibilità per questioni di privacy.

Se però vi fosse anche una singola possibilità, perché non approfittarne?

Una valida alternativa invece potrebbe essere quella di chiedere se il catering offre delle giornate dedicate.

Spesso vengono organizzate all’interno di location con cui collaborano spesso, riunendo moltissimi futuri sposi nella vostra stessa situazione.
Spendendo una cifra simbolica che coprirà esclusivamente le spese base, potrete degustare diversi piatti che potranno ispirare il vostro menu di nozze.
Inoltre, durante questa giornata, avrete modo di scambiare pareri e consigli con altre persone che stanno per compiere il grande passo. Ognuno di loro vuole il meglio per il proprio matrimonio, esattamente come voi!Tutte queste sono ipotesi estremamente valide per evitare di trovarsi in difficoltà durante il giorno del matrimonio.
Vedere e testare come viene effettuato il servizio non è una cosa da prendere alla leggera.

Fate molta attenzione al servizio di catering

Torniamo per un attimo su questo delicatissimo punto.

Anche se la qualità di cibo e bevande è quello che stavi cercando, non è detto che tu possa dirlo anche per il servizio.

Questo punto merita particolare attenzione poiché deve essere scelto con estrema cura lo staff che lavorerà durante il banchetto.
Volete ritrovarvi in situazioni spiacevoli come camerieri vestiti in jeans e camicia?

A meno che non siate voi a stabilirlo naturalmente, cercate di capire il prima possibile se quel catering fa al caso vostro.Le informazioni da chiedere dovranno riguardare: il numero di persone a vostra disposizione, i ruoli, l’outfit e la professionalità.

Oltre agli sposi, anche gli invitati dovranno sentirsi “coccolati” durante il ricevimento nuziale.

Potrebbe capitare che i tavoli non vengano serviti tutti insieme o che le persone non mangino nulla di ciò che viene servito. O ancora, postazioni vuote senza cibo, camerieri svogliati o mal vestiti, piloni di piatti vuoti sui tavoli … Non pensiamo che sia esattamente quello che state cercando.
Perciò, anche in questo caso, la miglior soluzione è quella di testare prima il vostro catering e stabilire con esso tutti i punti. Preferite un matrimonio più elegante? Servizio al tavolo con camerieri dedicati, vestiti con abito nero e camicia bianca. Desiderate invece un matrimonio più casual? Optate per un buffet con staff professionale e abbigliato con grembiuli neri.La scelta è varia, sta solo a voi decidere cosa è meglio per il vostro matrimonio.

Se rientra nei vostri piani, chiedete alla vostra Wedding Planner

A chi affidarsi se non ad esperti del settore che conoscono molto bene la situazione in cui vi trovate.

Ogni wedding planner che si rispetti ha a disposizione diversi contatti come fioristi, musicisti, location per eventi e … catering!
Saprà aiutarvi nella scelta del perfetto servizio, abbinandolo alla perfezione con l’intero concept del vostro matrimonio.

Anche in questo caso vi consigliamo comunque di testare la professionalità del catering proposto: non tutti hanno la stessa idea.
Tenete sempre in considerazione la location, il cibo, il prezzo e soprattutto gli invitati poiché chi meglio sa di cosa hanno bisogno?

Non dovete spaventarvi se ancora siete in alto mare, anzi, prendete tutto il tempo necessario per scegliere con attenzione i dettagli.

Vi elenchiamo allora qualche altro fattore da non dimenticare per far sì che il vostro ricevimento fili liscio senza problemi:

Selezionate la location del banchetto tenendo in considerazione del luogo in cui avviene la cerimonia. Ville, agriturismi o più semplicemente a casa: evitate di scegliere posti lontanissimi o difficili da raggiungere.

Scelta la location e la tipologia di servizio, optate per un catering professionale e all’altezza della situazione.

Valutate il cibo e le bevande che andrete a servire tenendo in considerazione le diverse esigenze dei vostri invitati. Create magari due menu diversi in modo tale da lasciare libera scelta agli ospiti.

Avete ancora dubbi? Contattateci per avere maggiori informazioni.