Un “Vino Giallo” del 1774 pronto per essere venduto all’asta

Una bottiglia che risale al regno di Luigi XVI e destinata a raccogliere £ 17.500 per ciascuna venduta.

Gli intenditori di vino potranno acquistare una bevanda davvero vintage quando ben tre bottiglie di “vino giallo” risalenti al lontano 1774 verranno messe all’asta il prossimo Sabato in Francia.

Le bottiglie di Arbois Vin Jaune sono tra le più antiche al mondo.

Questi sono stati realizzati con le uve raccolte nel periodo in cui Luigi XVI sedeva sul trono del paese.

Strano ma vero, ora si stima che ciascuna di esse valga fino a € 20.000 – £ 17.500 – secondo la casa d’aste Jura Encheres a Lons-le-Saunier, la quale si occuperà dell’intera procedura di vendita.

Avere tre bottiglie di questo particolare anno e di tale qualità è eccezionale

ha dichiarato il lead banditore Philippe Etievant.

Le bottiglie sono state prodotte nella regione del Giura dall’enologo del XVIII secolo (Anatoile Vercel) e da allora sono state tenute ed attentamente conservate a lungo dai suoi discendenti. Ottiene il suo colore distinto dall’uva che viene raccolta più tardi nell’anno e poi viene maturata sotto un film di lievito.
Un gruppo di due dozzine di esperti assaggiò un campione dello stesso lotto del 1774 nel 1994 e lo segnò 9,4 su 10. Venne lodato per le sue note di “noci, spezie, curry, cannella”.

Un vero spettacolo per il palato!

Eppure, il prezzo potenziale è ancora al di fuori del vino più costoso del mondo. Ricordiamo infatti che alcune bottiglie di champagne Heidsieck del 1907 vennero vendute per $ 275.000 nel 1998 dopo che furono recuperate dal fondo del mare.

Il mercantile svedese che trasportava una cassa del magazzino era stato affondato al largo delle coste della Finlandia durante la prima guerra mondiale, conferendo alla bevanda un valore storico (oltre che vintage).

Cifre da capogiro, ma da veri appassionati!