Guida per Comprare Bitcoin in Sicurezza

Chi ha intenzione di comprare e vendere oppure scambiare Bitcoin, può farlo tramite le cosiddette piattaforme di trading oppure con le piattaforme di exchange.

Nel primo caso non serve possedere un portafoglio elettronico, però nel secondo caso le criptovalute acquistate vengono trasferite nel proprio wallet.

Comprare Bitcoin presso un exchange o piattaforma di trading

Dal momento che si decide di comprare Bitcoin tramite le piattaforme che siano di exchange o di trading è bene che vi rivolgiate verso le più importanti, ovvero quelle che operano da diversi anni e che soprattutto godano di una buona reputazione.

Iniziare è molto semplice. Per prima cosa bisogna iscriversi sulla piattaforma che si preferisce e in un secondo momento effettuare un deposito per poter procedere con l’acquisto o gli scambi di bitcoin.

Per una lista delle migliori Piattaforme Bitcoin Regolamentate clicca qui.

Coloro che preferiscono approfittare delle variazioni di prezzo di Bitcoin effettuando negoziazioni sia al rialzo che al ribasso, sicuramente troveranno interessanti le piattaforme di trading CFD.

Queste appunto permettono di fare trading Bitcoin aprendo e chiudendo posizioni sia rialziste che ribassiste, stiamo parlando della semplice speculazione.

Tramite il trading CFD, le criptovalute si possono negoziare senza la la necessità di acquistarli direttamente e quindi non ci si deve preoccupare di metterli in sicurezza nel proprio wallet.

Come comprare Bitcoin

Ora vi spiegheremo brevemente in modo semplice la procedura per comprare Bitcoin:

  1. Prima di tutto bisogna registrarsi sulla piattaforma di exchange o di trading e procedere con la verifica del conto;
  2. Effettuare un deposito scegliendo tra i metodi di pagamento disponibili;
  3. Dopodiché è possibile procedere con l’acquisto diretto o con la compravendita tramite il trading CFD.

È importante investire con sicurezza, sia per quanto riguarda le piattaforme, che devono essere autorizzate, che la sicurezza dell’investimento dal punto di vista finanziario.

È bene investire con coscienza, razionalità, senza puntare soldi che non ci può permettere di perdere. Un utile consiglio che ci permettiamo di darvi è di seguire la guida di millionaireweb.it su come comprare Bitcoin online.

Investire in Bitcoin nel breve termine e nel lungo termine

Si può investire in Bitcoin nel breve termine, sfruttando i momenti di volatilità per trarre beneficio e inoltre si ha la possibilità di operare con piccole somme.

Lo scopo è quello di ottenere un aumento di valore di un bene entro un determinato periodo di tempo, il quale dipende dalle variazioni di prezzo.

Ciò è possibile sia grazie alle piattaforme di exchange che con le piattaforme di trading CFD.
Come accennato precedentemente con le piattaforme exchange si acquistano direttamente Bitcoin, che è possibile pagare anche con valuta fiat.

Con le piattaforme CFD, invece si specula sul loro valore, sia al rialzo che al ribasso. Questo è molto vantaggioso perché ciò sta a significare che si possono trarre dei profitti anche quando si verifica il calo del prezzo.
In pratica in base alle proprie previsioni si può procedere con l’acquisto se si pensa che il prezzo del bitcoin in futuro possa subire un rialzo, al contrario si può procedere con la vendita se si pensa che il prezzo del bitcoin in futuro possa subire un ribasso.

Oltre a ciò, grazie alla leva finanziaria tutti i trader possono investire una piccola somma rispetto al valore totale dell’intera operazione perché il resto viene versato dal broker.

Il trading CFD non prevede commissioni se non molto basse, generalmente ad ogni operazione aperta viene applicato lo spread, che è la differenza tra il prezzo di apertura e il prezzo di chiusura.

Investire in Bitcoin nel lungo termine, sostanzialmente significa acquistarli per poi conservarli con la speranza che nel prossimo futuro aumentino di valore, per poi rivenderli o scambiarli.
Con questo genere di approccio ci si può comunque permettere di vendere i Bitcoin in qualunque momento oppure di utilizzarli come mezzo di pagamento.

Inoltre per limitare il rischio di perdere tutto il capitale investito si consiglia di diversificare il proprio portafoglio di investimento.

È sicuro investire in Bitcoin?

Sicuramente leggendo quest’articolo molti di voi si saranno chiesti se è sicuro investire in Bitcoin. Noi a questa domanda non ci sentiamo di rispondere ne con un netto si e ne con un netto no.
Molto dipende dalle scelte che si fanno e dal proprio livello di preparazione.

Partiamo dalla criptovaluta stessa.

Ogni transazione che viene effettuata con i Bitcoin vengono salvate e riportate nella blockchain, un registro distribuito, che può essere analizzato e modificato da più nodi di una rete.
Non essendo controllata da un ente centrale, per rendere valide le modifiche che verranno apportate al registro i nodi devono ottenere il consenso della rete.

Ciò lo rende un sistema sicuro che permette di effettuare transazioni in anonimato.

Poi è sicuro investire in Bitcoin se si utilizzano piattaforme regolamentate e se si conservano, nel caso si acquistassero direttamente, nei propri portafogli elettronici esterni.

Uno dei maggiori rischi che si può incorrere nell’investire in Bitcoin consiste nel non tenere in considerazione la sua volatilità. Il prezzo, da un momento all’altro, può variare molto velocemente e anche frequentemente.

È vero che questo può consentire di ottenere in poco tempo degli ottimi profitti, ma è altrettanto vero il contrario, vale a dire nel caso il mercato andasse nella direzione opposta alla nostra previsione si può andare incontro a una forte perdita di denaro.